Nutrimente su Vanity Fair: la storia di Anna

anoressiaSi apre con la storia di Anna la nostra nuova sezione “Testimonianze” che vuole raccontare la storia di  ragazze/i che hanno attraversato la malattia e che sono guarite/i, così come quella dei loro familiari che sono stati presenti ad osservare, aiutare e supportare durante tutto il percorso.

Anna è molto vicina alla nostra associazione e ha collaborato e partecipato a diverse attività con noi, una di queste è stata un’ intervista pubblicata su Vanityfair.it  in occasione della 4° Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, dove racconta la sua esperienza.

“Un rifugio da paure e insicurezze che ben presto si rivela una prigione. Una trappola dalla quale non è facile uscire. «Per chi affronta questo tipo di disagio- dice- l’anoressia è allo stesso tempo l’inferno più buio e il paradiso. Sai di essere malato, ma al tempo stesso non vuoi cambiare nulla di ciò che ti circonda.”…

“Vincere l’anoressia significa rinunciare alle vette troppo alte che spesso vogliamo scalare, accettare che anche dalle colline si può avere una vista pazzesca se abbiamo sulla nostra vita lo sguardo giusto”

Eccone solo alcuni stralci, per continuare leggere la sua storia clicca sulla foto.

Ringraziamo Anna del suo aiuto e contributo così come ringraziamo anche le altre persone che hanno deciso di raccontarci la loro storia.

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *