Progetto “Spazio ai genitori”

Il progetto Spazio ai genitori, nella forma di gruppi di auto mutuo aiuto (AMA), nasce dal desiderio di Nutrimente di dedicare un’attenzione particolare ai genitori, in particolare al ruolo e all’importanza che ricoprono nella lotta contro i disturbi del comportamento alimentare.

In Italia, circa tre milioni di persone soffrono di disturbi del comportamento alimentare, come l’anoressia, la bulimia, il binge-eating disorder. Come conferma la ricerca scientifica, la famiglia è una risorsa fondamentale nella prevenzione e nella cura di questo disturbo.

Il ruolo della famiglia

Per Nutrimente la famiglia è da sempre una risorsa preziosa e fondamentale in tutte le differenti fasi di un disturbo, per favorire il processo di guarigione. Nella fase iniziale i genitori possono aiutare i figli a riconoscere il problema spesso negato e giungere così ad una diagnosi e ad intraprendere in modo tempestivo un percorso di cura. Nelle fasi successive del disturbo invece, la condivisione del problema con chi ci è già passato diventa un’occasione preziosa per comprendere cosa sta succedendo e capire come comportarsi nel modo più efficace.

La funzione dei Gruppi AMA

Da queste premesse è nato il nostro desiderio di creare gruppi AMA rivolti ai genitori. La paternità di questo progetto va al dott. Paolo Boeri, socio fondatore dell’Associazione, da sempre dedito al lavoro con i familiari dei pazienti, che purtroppo ci ha lasciato nel 2017.

Il gruppo costituisce uno spazio protetto dove il genitore può esprimere e condividere le proprie difficoltà ed emozioni.

I gruppi AMA, infatti, per definizione, sono formati da persone che condividono un  problema o una condizione e si uniscono per un supporto reciproco e per trovare nuovi modi di affrontare le difficoltà della vita.

I nostri gruppi AMA per genitori offrono a famiglie con esperienze di malattia spesso simili la possibilità di confrontarsi. Ciò contribuisce a lenire il senso di impotenza e solitudine che questi disturbi determinano, soprattutto nelle fasi iniziali o quando non avviene una completa guarigione. All’interno di un gruppo AMA il genitore che all’inizio si sente soltanto bisognoso di sostegno, si scopre inoltre capace di dare aiuto con la sua presenza ed il suo contributo.

L’attività prevede la conduzione da parte di 2 genitori facilitatori appositamente formati e di uno psicologo esperto nella cura dei disturbi alimentari allo scopo di facilitare l’interazione all’interno del gruppo.

Partecipando al gruppo avrete l’occasione di:
  • Incontrare persone che vivono una situazione simile alla vostra, superando la sensazione di vivere un’esperienza che non può essere compresa dagli altri
  • Diventare più consapevoli della patologia e delle strategie di gestione più funzionali
  • Condividere la vostra storia, le vostre emozioni e le difficoltà attuali
  • Imparare da e con gli altri attraverso il confronto di esperienze e lo scambio di informazioni
  • Scoprirvi capaci di dare aiuto.

Visiona la brochure con tutte le informazioni

Referenti: Roberta Bidone e Laura Ranzini

Al momento Nutrimente ha attivi due gruppi AMA del progetto “spazio ai genitori” in due differenti zone della città. Clicca sulla sede a te più comoda per avere ulteriori informazioni.

  1. Parrocchia di Santa Maria Liberatrice, piazza Chiaradia
  2. Acli Lombardia in via Bernardino Luini 5, Milano
Share